Logo Comune

Portale comune

lavoratori.jpg
in evidenza
nota-informativa-ministero-della-saluteNota informativa per la prevenzione ed il controllo dell'epidemia stagionale d'influenza 2016-2017 del Ministero della Salute
servizio-di-fatturazione-elettronicaServizio di Fatturazione Elettronica   Denominazione Ente: Comune di Motta Sant'Anastasia Codice Univoco...
parco-urbano-di-via-napoliAPERTO ANCHE DOMENICA MATTINA L'Amministrazione comunale porta a conoscenza la cittadinanza che da Mercoledì 4 marzo 2015 sarà...
corso-di-formazione-per-operatori-locali-di-progetto-olp Corso di Formazione per Operatori Locali di Progetto (OLP)  
prevenzione-e-contrasto-allo-spaccio-di-sostanze-stupefacenti-e-fenomeni-di-bullismoChiama il 43002 Attività di prevenzione e contrasto dello spaccio di sostanze stupefacenti e dei fenomeni di bullismo negli istituti...
il-ministero-dello-sviluppo-economico-per-le-aree-interneIl Ministero dello Sviluppo Economico in visita a MottaIn relazione al Programma di iniziative intraprese dal Ministero dello sviluppo...
avviso-alla-cittadinanzaSi avvisa la Cittadinanza che dal mese di Settembre 2014 presso l'Ufficio Tecnico Comunale sito in via Napoli n.70 sarà attivo il...
nuove-opportunita-per-i-giovani-e-il-lavoro1.     PIANO GIOVANI SICILIALa Regione Siciliana in collaborazione con Italia Lavoro ha destinato 19.250.000 euro per...

    logo suap           logo posta certificata

Date : 23/04/2018

La chiesa della Immacolata

immacolata



Si trova nel borgo medioevale, nella piazzetta dell’Immacolata, sempre nei pressi del castello. Rappresenta la più antica struttura religiosa di cui si hanno tracce nel territorio di Motta, risalente presumibilmente ad epoca medievale, ma ricostruita nel XVII secolo.

Pare che la chiesa sia stata il primo edificio a custodire le reliquie della Santa Patrona Anastasia. Sopra l’altare maggiore è posto il simulacro dell’Immacolata Concezione di inestimabile valore artistico. L’opera è del ‘600 e di stile andaluso. Lo testimonia la raggiera (raflaga) dorata che aureola la statua con lingue di fuoco. La raggiera è ingemmata di teste alati di putti e rallegrata da angeli policromi che glorificano l’Immacolata con l’argenteo saio e l’azzurro manto stellato.

All’interno della chiesa sono custodite alcune tele di autori ignoti del XVII e XVIII secolo raffiguranti. S. Barbara, S. Agata e S. Lucia, la Sacra famiglia, i santi Gioacchino, Anna e Giuseppe con Maria e Gesù e san Nicola di Bari. Una delle due campane, reca impresso l’anno 1815 e un medaglione con l’effige della Vergine Maria

tasto protezione civile     tasto ist comprensivo      tasto centro servizi

Valid XHTML 1.0 Strict CSS Valido! Accessibilità |Amministratore | Sitemap | Note legali | Privacy