Logo Comune

Portale comune

mottasanast01.jpg
in evidenza
nota-informativa-ministero-della-saluteNota informativa per la prevenzione ed il controllo dell'epidemia stagionale d'influenza 2016-2017 del Ministero della Salute
piano-nazionale-per-la-prevenzione-delle-epatiti-virali-da-virus-b-e-cAl fine di aderire ad analoga richiesta del Ministero dell'Interno, per mezzo della Prefettura di Catania, si allega, per opportuna...
servizio-di-fatturazione-elettronicaServizio di Fatturazione Elettronica   Denominazione Ente: Comune di Motta Sant'Anastasia Codice Univoco...
parco-urbano-di-via-napoliAPERTO ANCHE DOMENICA MATTINA L'Amministrazione comunale porta a conoscenza la cittadinanza che da Mercoledì 4 marzo 2015 sarà...
segnalazione-di-danni-alle-colture-agrarieSi comunica agli agricoltori che, per supporto tecnico ed assistenza alla corretta segnalazione di danni da grandine del 22 gennaio...
corso-di-formazione-per-operatori-locali-di-progetto-olp Corso di Formazione per Operatori Locali di Progetto (OLP)  
prevenzione-e-contrasto-allo-spaccio-di-sostanze-stupefacenti-e-fenomeni-di-bullismoChiama il 43002 Attività di prevenzione e contrasto dello spaccio di sostanze stupefacenti e dei fenomeni di bullismo negli istituti...
il-ministero-dello-sviluppo-economico-per-le-aree-interneIl Ministero dello Sviluppo Economico in visita a MottaIn relazione al Programma di iniziative intraprese dal Ministero dello sviluppo...
avviso-alla-cittadinanzaSi avvisa la Cittadinanza che dal mese di Settembre 2014 presso l'Ufficio Tecnico Comunale sito in via Napoli n.70 sarà attivo il...

    logo suap           logo posta certificata

Francesco Stagnino campione italiano Karate

StagninoDisciplina karate. Primo classificato nel “kumite” (combattimento) su 65 partecipanti e quarto nel “kata” (forme) su 90 atleti, categoria “esordienti A”, il 30 novembre e primo dicembre scorsi, a Foligno, Campionato nazionale CSEN (Centro Sportivo Educativo Nazionale), il maggiore ente, quest’ultimo, a livello nazionale (dall’alto delle sue circa 14.000 società, di cui circa 4.500 praticanti arti marziali, con due milioni di tesserati), nell’evento più importante in Italia nel settore, a cui hanno partecipato 2.702 atleti. Stiamo parlando di Francesco Stagnino, un altro mottese che porta in alto il nome del suo Comune e della terra di Sicilia, che assapora la gloria sulla ribalta nazionale, dopo aver ottenuto ottimi  piazzamenti nell’isola, che riesce a far bene, cosa non usuale, sia nel kumite che nel kata, stiamo parlando, udite udite, di un dodicenne, classe 2001, seconda Media, in atto al “Pitagora” di Misterbianco, per rimediare al transitorio doppio turno al Comprensivo di Motta S.A. (dove ha frequentato in precedenza) e poter coltivare il suo karate.
Bene, è la stupefacente giovane età un’altra particolarità di Francesco, che rende ulteriormente bella la sua storia, che facciamo raccontare al babbo Nunzio, che assieme al fratello Carlo conduce una nota “bottega artigiana” a Motta S.A., e al maestro Nando Olivelli, da 40 anni nel settore, cintura  nera sesto Dan, in atto arbitro mondiale (unico per il sud d’Italia e uno dei tre del paese) della FIJLKAM (riconosciuta dal Coni), supervisore della gara, durata un intero giorno, e coordinatore a Foligno.
“A tre anni- racconta papà Nunzio –inizia a frequentare lo Shotokan di Motta S.A., oggi con altra gestione No Limits Fitness,  ma noi pensavamo che si sarebbe stancato presto”.  “Francesco, invece,-prosegue Olivelli –aveva e ha una capacità di apprendimento superiore alla media, talchè al ritmo di due esami l’anno con ottimi voti arriva a 10 anni a essere, come palestra,  una delle più piccole cinture nere in Sicilia. Solo quest’anno però, a 12 di anni, come vuole la Federazione, ha conseguito la cintura nera primo Dan”.
Si capisce, come esterna anche Nunzio, che per Nando che l’ha cresciuto, Francesco è stato una mascotte, un figlio, che gli ha dato grandi soddisfazioni. Chiediamo sulle prospettive per la carriera sportiva di Francesco.
“Mettersi ancora in mostra a livello nazionale- prospetta Nando –assaggiare l’agone internazionale magari in primavera a Dubai, e poi puntare gli europei, i mondiali, e se la disciplina divenisse olimpica, le olimpiadi, possibilmente con un Gruppo sportivo o di Forze armate o di Forze di polizia”.
Ma torniamo alla “persona” Francesco. “Tante volte- racconta il babbo –gli abbiamo prospettato sia noi genitori che le relative maestre la danza sportiva, praticata con buoni risultati dalla sorella Alessandra, ma Francesco è rimasto col suo karate e con i ritmi di allenamento per due ore tre volte la settimana durante l’anno e tutti i giorni sino a venerdì prima delle gare. Devo dire che questo sport lo sta aiutando a formarsi come persona, perché socializza molto bene anche con i più grandi, è molto calmo e disciplinato, e continua a far bene a scuola. Per il resto è un ragazzo normale, a cui piace giocare al calcio, stare con gli amici sia in paese che altrove, e usare il computer, attrezzandosi con alcuni esami già superati per il patentino europeo”.
Alla gioia del vero e proprio maestro di Francesco, la cintura nera quinto Dan mottese Piero Pappalardo, dei genitori, di Nando Olivelli e di tutto l’ambiente della palestra, si è aggiunta quella della Giunta comunale guidata dal sindaco Angelo Giuffrida, che a nome dell’intera cittadinanza ha espresso tutto il compiacimento e l’orgoglio per l’impresa di Francesco Stagnino, augurando, nel consegnare una targa-ricordo assieme all’assessore al ramo Domenico Zuccarello, che la stessa possa essere la prima di tante,  gloriose.
Il giornalista
Vito Caruso

tasto protezione civile     tasto ist comprensivo      tasto centro servizi

Valid XHTML 1.0 Strict CSS Valido! Accessibilità |Amministratore | Sitemap | Note legali | Privacy