Logo Comune

libro sapienza.jpg
in evidenza
nota-informativa-ministero-della-saluteNota informativa per la prevenzione ed il controllo dell'epidemia stagionale d'influenza 2016-2017 del Ministero della Salute
piano-nazionale-per-la-prevenzione-delle-epatiti-virali-da-virus-b-e-cAl fine di aderire ad analoga richiesta del Ministero dell'Interno, per mezzo della Prefettura di Catania, si allega, per opportuna...
servizio-di-fatturazione-elettronicaServizio di Fatturazione Elettronica   Denominazione Ente: Comune di Motta Sant'Anastasia Codice Univoco...
parco-urbano-di-via-napoliAPERTO ANCHE DOMENICA MATTINA L'Amministrazione comunale porta a conoscenza la cittadinanza che da Mercoledì 4 marzo 2015 sarà...
segnalazione-di-danni-alle-colture-agrarieSi comunica agli agricoltori che, per supporto tecnico ed assistenza alla corretta segnalazione di danni da grandine del 22 gennaio...
corso-di-formazione-per-operatori-locali-di-progetto-olp Corso di Formazione per Operatori Locali di Progetto (OLP)  
prevenzione-e-contrasto-allo-spaccio-di-sostanze-stupefacenti-e-fenomeni-di-bullismoChiama il 43002 Attività di prevenzione e contrasto dello spaccio di sostanze stupefacenti e dei fenomeni di bullismo negli istituti...
il-ministero-dello-sviluppo-economico-per-le-aree-interneIl Ministero dello Sviluppo Economico in visita a MottaIn relazione al Programma di iniziative intraprese dal Ministero dello sviluppo...
avviso-alla-cittadinanzaSi avvisa la Cittadinanza che dal mese di Settembre 2014 presso l'Ufficio Tecnico Comunale sito in via Napoli n.70 sarà attivo il...

    logo suap           logo posta certificata

successo di "Effatà" alla rassegna di Motta Sant'Anastasia

Effata_2Protagonista dell'incontro il romanzo della scrittrice e magistrato siracusana Simona Lo Iacono, che narra la delicata storia di amicizia tra un bimbo sordomuto e il suggeritore di un teatro, nell'Ortigia degli anni '50. Sullo sfondo un terribile segreto e l'atroce pagina dell'Olocausto. L'importanza della parola, che può uccidere e riabilitare, il ruolo dello scrittore visto come "notaio che redige continuamente il proprio testamento", la sacralità della lingua e la conseguente responsabilità nel farne uso. Sono stati tanti e intensi i temi trattati mercoledì 9 aprile nel corso della rassegna “Stasera libro – incontro con l’autore”, svoltosi al castello normanno di Motta Sant’Anastasia. L'evento, promosso dall’assessorato comunale alla Cultura, con la collaborazione della Fidapa e dell’Istituto comprensivo “G. D’Annunzio” di Motta S.A., della sezione provinciale AISM (Associazione Italiana Sclerosi Multipla) e del Liceo classico “Mario Rapisardi” di Paternò, ha visto la presenza della scrittrice e magistrato Simona Lo Iacono con il suo "Effatà".
Il libro, il cui titolo in aramaico significa "apriti", già vincitore del Premio Martoglio 2013 per la letteratura, è stato anche al centro del laboratorio integrato di letteratura e teatro, promosso dalla stessa autrice per celebrare il giorno della Memoria 2014.
All'interno del percorso, che ha visto protagonisti i ragazzi delle scuole delle province di Catania e Siracusa, sono stai premiati alcuni elaborati, due dei quali presentati mercoledì 9 aprile a Motta Sant’Anastasia.
L'incontro con l'autrice è stato aperto proprio dalla lettura del testo scritto da Sofia Uccellatore, del Liceo classico di Paternò, partendo da uno dei personaggi dell'opera, l'attrice Dora Genesio, madre del protagonista del romanzo, il piccolo sordomuto Nino Smith.
La storia tratta, infatti, i delicati temi della disabilità e dell'Olocausto, prendendo spunto da un fatto realmente accaduto: la morte dell'ultimo bimbo ebreo ucciso dai programmi di eugenetica voluti dal Führer. Parallelamente a questo piano scorre la vicenda di Nino nell'Ortigia degli anni '50, che si concluderà poi con un finale a sorpresa in cui le due storie si ricomporranno. La ricchezza linguistica del testo e la forza dei suoi contenuti sono state analizzate accuratamente da Agata Caruso, docente di italiano e storia, e da Ivana Zuccarello, docente di storia e filosofia. Grazie al loro interloquire con l'autrice il romanzo è stato sviscerato nella sua struttura formale e sostanziale evidenziandone la forza narrativa e la capacità di emozionare.
Nel corso della serata l'attore Pasquale Platania, presente anche in rappresentanza dell'Aism, ha dato voce ad alcuni passi del testo, mentre in chiusura è stato proiettato il video sulla Shoah, realizzato dagli studenti di 5ª B del Liceo classico di Paternò, coordinati dalla professoressa Angela Rita Pistorio.

La giornalista
Elisa Catanzaro

tasto protezione civile     tasto ist comprensivo      tasto centro servizi

Valid XHTML 1.0 Strict CSS Valido! Accessibilità |Amministratore | Sitemap | Note legali | Privacy